venerdì 7 novembre 2014

Purse.io - È già arrivato!!!

(Continua dalla parte 2)

Poche ore dopo aver abbassato lo sconto dal 30% al 15%, qualcuno mi ha ordinato il libro che volevo, e stasera il pacchetto è già arrivato!
Grazie ad Amazon ho avuto il 15% di sconto e grazie a Purse.io ho avuto un ulteriore sconto del 15% in meno pagando in bitcoin!
Non mi aspettavo che arrivasse così in poco tempo! Probabilmente chi me l'ha comprato aveva Amazon Prime e ha scelto la spedizione in un giorno.
Ho pagato 0.251 bitcoin (66 euro) un libro con prezzo di copertina di 90 euro - double win!

L'unica cosa è che bisogna stare attenti: una volta che si clicca su "spedizione ricevuta", i bitcoin passano di mano, quindi bisogna essere sicuri che si abbia effettivamente ricevuto il nostro oggetto!

martedì 4 novembre 2014

Purse.io - Parte 2

(Continua dalla parte 1)

Sono passate oltre 24 ore e ancora nessuno mi ha comprato il libro che volevo regalare...
Sono quindi entrato su Purse ed ho abbassato il tasso dal 30% al 15% - funzionerà?

Nel frattempo ho visto nello storico che molti altri utenti hanno acquistato da amazon.com, ma da amazon.it ancora nessuno...

venerdì 19 settembre 2014

Avete tradato durante il refendum scozzese?

C'è il risultato, gli scozzesi hanno votato contro l'indipendenza. Queste sono belle notizie per l'Euro, avete tradato durante questo evento? Io no, perché il risultato era troppo imprevedibile.

(Il sondaggio è in inglese perché viene dalla pagina tradotta, ma tanto è facile da capire: yes/no, giusto? :D )

mercoledì 16 luglio 2014

Martingala gratis (gioco d'azzardo)

http://freebitco.in/?r=64169In molti pensano che una martingala sia un modo facile e veloce per far soldi. Che cos'è?
In parole povere, è raddoppiare la scommessa dopo una perdita. Sembra facilissimo vincere, ma, statisticamente, non è impossibile perdere dieci volte di fila, e le perdite diventano enormi.
Comunque, se volete provare, Freebitco.in ne ha appena pubblicata una gratuita. Ogni ora è possibile incassare circa 300 satoshi gratis, e puoi provare a moltiplicarli con la martingala automatica.
È interessante da provare, perché si può vedere quant'è facile fare soldi, ma anche che si può perdere l'intero capitale in pochi secondi. Fenomenale.

lunedì 14 luglio 2014

Pausa estiva... o definitiva?

Visto che stiamo entrando nel cuore dell'estate, ho deciso di mettere in pausa tutti gli Expert Advisor. D'estate il volume è minore, le notizie economiche sono di meno, io sono in vacanza e non vorrei che il robot interpreti i segnali in modo sbagliato.
Senza contare che il rendimento dell'anno passato è stato un po' scadente... onestamente mi rimane solo Ray Scalper e non è un campione di incassi...
Mi sto spostando sui bitcoin, che sono più "volatili" e mi permettono il trading manuale con più soddisfazioni.
Non so se poi a settembre riaccenderò il VPS con il MetaTrader...
Che ne pensate? Conoscete qualche EA valido?

domenica 11 maggio 2014

Mai più cloud mining per me

Per qualche motivo, il cloud mining mi ha sempre affascinato. Infatti, al picco della popolarità del bitcoin, se vi ricordate, per prova noleggiai su eBay qualche gigahash.
Investii 5 euro e ne ricavai 2, perché al momento in cui minavo la moneta sha256 più conveniente erano i terracoin… ma il loro valore è crollato poche ore prima di incassarli…

Adesso, con la difficoltà della rete che è aumentata in modo esponenziale (ogni ora, in tutto il mondo, si possono minare al massimo 150 bitcoin, quindi, più persone minano, più potenza di calcolo è necessaria), questi gigahash non riuscirebbero a far più nulla…


Anche cex.io mi affascina, ma in quel caso non è un investimento a lungo termine: con quei prezzi è impossibile recuperare anche solo il 25% dell'investimento iniziale, è pensato per il day trading. Compra a 0.1230 e vendi a 0.125, stando attenti alla difficoltà della rete: ogni circa due settimane aumenterà drasticamente, facendo crollare il valore di un GH/s.


All'inizio di marzo ho trovato un annuncio su bitcointalk: un utente belga ha 15 antminer S1 (valore 9000 dollari, potenza 2700 GH/s) e vende le quote, distribuendo i profitti tra gli "azionisti", tenendosi l'8% come commissione.

Ho preso un calcolatore, e, supponendo un aumento della difficoltà bitcoin del 20% mensile, avrei guadagnato un bel 10% in 6 mesi.

Non male, mi son detto, e quindi ho inviato 0.14 bitcoin. Purtroppo però i soliti troll hanno fatto notare al tizio che sarebbe potuto sparire con i soldi e quindi… anche se all'inizio aveva intenzioni sincere (si è registrato con nome, cognome, indirizzo e numero di telefono reali) dopo il primo pagamento è sparito…

Quindi, ho investito 0.14 bitcoin e ne ho ricavato solo 0.02… non che avrei potuto sperare di ottenere di più, in questi due mesi la difficoltà è aumentata molto di più del 20% che avevo supposto, se fossi stato fortunato ne avrei ricavato comunque solo la metà!


Poi, guardando su Whatmine, ho visto che era il momento ideale per minare Peercoins. Ho noleggiato qualche gigahash per 48 ore su MiningRigRentals, ma non ho calcolato correttamente la difficoltà che avevo impostato per il worker: era troppo alta e quindi le prime 12 ore di noleggio sono andate perse. A quel punto però non era più conveniente minare Peercoin…


Ed ecco che arriva Cryptsy, con i suoi mining contracts. Prezzi assurdamente alti, quindi per il primo turno lascio perdere. Per quelli del primo turno invece si è trattata di un'occasione di investimento unica! Finché tutte le quote non fossero state vendute, il prezzo sarebbe rimasto costante, e sarebbe aumentato nel tempo, per incentivare l'acquisto. Comprando immediatamente, il prezzo era di 0.018 a quota, dopo 24 ore sarebbe stato di 0.0185 e dopo 48 ore 0.019 fino ad esaurimento scorte. Chi ha comprato a 0.018, dopo soli tre giorni ha potuto rivendere a 0.0225!!!

Quindi, quando Cryptsy ha ripetuto l'offerta un mese dopo, ho subito comprato una quota! Ma, non avevo considerato che le quote questa volta erano molte di più e l'ordine minimo era dieci volte quello precedente! Un disastro! Troppa offerta e poca domanda ha fatto crollare il prezzo!! I miei 0.18 bitcoin sono diventati 0.11 bitcoin! Dannazione!

Ho provato a mantenere la quota per un po' di giorni, il prezzo è salito lievemente, ma, visto che il giorno dell'aumento della difficoltà si stava avvicinando, ho venduto, in perdita. Pochi giorni dopo, il rialzo inspiegabile che mi avrebbe fatto finire in pareggio.
Vaffanculo.

mercoledì 23 aprile 2014

Attenti alle toolbar bitcoin e simili!

Era solo questione di tempo prima che succedesse, visto che sul Google Chrome store nessuno controlla che cosa fanno le estensioni (perché Google dice: se un'estensione è maligna, gli utenti se ne accorgono da soli e lasciano recensioni negative... certo...). Sono state pubblicate decine di toolbar ed estensioni per Google Chrome che mostrano il prezzo attuale della vostra criptomoneta preferita: Dogecoins, bitcoin, NXT, e tanti altri.
Il problema è che, in maniera silenziosa, spiano la navigazione dell'utente e rimpiazzano gli indirizzi per i pagamenti.
Per esempio, su Cryptsy, viene cambiato l'indirizzo per i depositi: in questo modo uno lo copia distrattamente, e quando effettua un deposito, lo effettua sul conto del truffatore. Su bter invece veniva cambiato l'indirizzo per i prelievi pochi millisecondi dopo aver cliccato sul pulsante di prelievo.
Purtroppo è difficile riconoscere questo tipo di truffe, l'ideale è installare solo estensioni fidate.
Su Mozilla Firefox ogni estensione viene controllata da volontari, ma su Chrome nessuno controlla che cosa viene pubblicato.

venerdì 14 febbraio 2014

Ritenuta automatica del 20% sui bonifici esteri in entrata!

Stavo navigando tranquillamente su internet, quando mi imbatto su questa notizia:
Dal 1° febbraio banche obbligate alla ritenuta del 20% sui bonifici in arrivo dall'estero alle persone fisiche. Le ritenute saranno automatiche (a meno di precedente richiesta di esclusione) e spetterà poi al contribuente dimostrare che le somme non hanno natura di compenso "reddituale". Entra così in vigore l'articolo 4, comma 2, Dl n. 167/90 modificato dalla legge 97/2013) che assoggetta a ritenuta d'acconto del 20% qualsiasi bonifico estero in entrata, percepito da una persona fisica. Le specifiche applicative si trovano nel provvedimento n. 2013/151663 del direttore dell'agenzia dell'Entrate del 18 dicembre scorso e il prelievo è frutto della decisione di considerare ogni bonifico proveniente dall'estero e diretto ad una persona fisica italiana, come una componente reddituale imponibile, salvo prova contraria che deve essere data dal contribuente che riceva la somma sul proprio conto corrente.
 ??? Ma questa è follia! Mettiamo per assurdo che io, in un anno, con tanto sforzo e tanta fatica, grazie al forex riesca a guadagnare il 10%. Bonifico di 1000 euro al broker, dopo un anno prelevo i miei 1100 euro... e me ne ritrovo 880...
Il 20% di tasse sui ricavi a me va benissimo, quasi tutti i paesi del mondo ce l'hanno, ma il 20% di tasse su TUTTO non mi sta bene per nulla!
Mettiamo un esempio più credibile che accade molto più spesso. Bonifico di 1000 euro al broker, dopo un mese margin call dovuto a inesperienza. Rimangono 200 euro, li riprendo via bonifico. Bam, 40 euro di tasse!

Certo, è sempre possibile dimostrare che l'importo ricevuto non ha una connotazione reddituale, ma si aggiunge un altro strato di burocrazia che complica tutto...

martedì 11 febbraio 2014

Bitcoin crolla ancora, i cinesi comprano in massa

Ieri Mt. Gox ha annunciato che non sarà possibile ritirare né i bitcoin né i contanti dal loro account, attribuendo la colpa a un bug del protocollo bitcoin. (Quando in realtà la colpa è solo loro, hanno dato per scontato che il numero di identificazione della transazione fosse univoco e non modificabile, permettendo a qualche truffatore di raddoppiare i loro prelievi...)

Ovviamente una notizia del genere ha fatto crollare il prezzo del bitcoin. Guardando su fiatleak.com si può vedere che i cinesi hanno approfittato in massa dello "sconto" bitcoin, comprandone a centinaia in pochi minuti (600 bitcoin in 10 minuti!!!)

sabato 8 febbraio 2014

Mt.Gox non paga, bitcoin a picco

Se avete mai guardato il prezzo di un bitcoin, avrete sicuramente notato che la valutazione su Mt.Gox era molto più alta rispetto agli altri exchange, in media fino al 20% in più. Questo non solo di recente, ma è sempre stato così. Infatti, Mt. Gox faceva solo fino a 25 bonifici al giorno, quindi richiedendone uno oggi, sarebbe stato effettuato fino a 6 mesi più tardi!
Oggi hanno bloccato del tutto i prelievi bancari, e i prelievi in bitcoin hanno anch'essi qualche problema.
Quindi, panico e un crollo del valore del bitcoin.
Si riprenderà? Diversamente dalle valute tradizionali, col bitcoin è possibile vedere il libro degli ordini, e si vedono ordini "buy" per migliaia e migliaia di dollari, per prendere un bitcoin a prezzo scontato: in fin dei conti ci sono solo 12,3 milioni di bitcoin in circolazione e non sarà più possibile produrne più di 23 milioni. Quindi è un bene "raro", la natura umana è quella di accaparrarsene il più possibile.